Come coltivare il peperoncino: guide e consigli

Come potare le piante del peperoncino

Il peperoncino come ogni pianta,può essere potata .

Lo scopo principale della potatura è eliminare i rami superflui  per fa si che la pianta si sviluppi al meglio.

Oltre ad avere una pianta più forte e meglio sviluppata , avremo anche una produzione  abbondante di peperoncini.

Cosa occorre per potare il peperoncino?

Per potare il peperoncino occorrono delle semplici forbici da giardinaggio,reperibili in qualsiasi negozio brico a pochi euro.

Come si pota una pianta di peperoncino?

Premessa:  La potatura delle piante non va fatta a caso ma esistono delle regole ben  precise da rispettare. Una potatura fatta male e senza alcun criterio rovinerebbe la pianta, portandola in alcuni casi a morire.

Iniziamo col dire che la pianta per essere potata deve essere ben sviluppata ,avere minimo 2 mesi e un apparato radicale ben sviluppato.

Le piante di peperoncino non sono tutte uguali e a seconda di come sviluppano il tronco principale,la potatura cambia.

Tutte le piante di  peperoncino originano da un unico fusto.

Alcune piante si sviluppano unicamente da questo, mentre in altre il tronco  si divide in 2 formando una vera e propria y.

Nel caso  dei peperoncini dal tronco unico , via via che la pianta cresce in altezza, eliminiamo le foglie basse,quelle  ingiallite e tutte le foglie piccoline .

Dopo aver levato le foglie superflue e quindi ripulito la pianta, noteremo dopo qualche giorno, la comparsa di nuove foglie in alto e vedremo che la pianta assumerà un aspetto più salutare.

Nel caso il tronco si diramasse e assumesse la classica forma a y dobbiamo ripetere si lo stesso identico passaggio ma dovremo potare  sotto il famoso snodo a y.

Via via che la pianta cresce potremo decidere di potare anche i rami superflui,quelli esposti meno al sole e poco sviluppati.

Oltre la potatura dei rami esiste un’altra tecnica: quella di recidere i fiori del peperoncino.

Molte volte mi è capitato che a piante di peperoncino  giovani  sviluppavano dei fiori .

Lasciando quei fiori ho notato che la pianta non cresceva,  la produzione dei peperoncini  era scarsa e la pianta aveva un pessimo aspetto.

Rimasto sorpreso  presi a recidere i fiori a queste piante.

Recidendo i fiori  la pianta ha sviluppato nuove foglie, crescere in maniera molto più veloce.

Quindi se una pianta giovane fiorisce non esitate a recidere i fiori avrete una pianta molto più sviluppata e con un abbondante raccolto.